“CIAO ALESSIA, PER NOI È SI”

20131115_214547Verona, 16 Ottobre 2013.

“Ciao Alessia, volevo dirti che il tuo progetto mi piace e che pubblichiamo il tuo libro”.

L’ho ascoltato 1978 volte quel messaggio. Non potevo crederci.

Sta succedendo proprio a me?

Poi ho cambiato sim del telefono e sono passata a Tim e il messaggio in segreteria si è cancellato. Peccato. Poco male, in ogni caso non dimenticherò mai quel momento.

Oggi, a distanza di un mese da quel giorno è arrivato il contratto e nel 2014 uscirà il secondo libro con la casa editrice Kowalski, Idee editoriali Feltrinelli.

Vedete, quest’ anno me ne hanno dette di tutti i colori. Più mi dicevano non ce la farai mai e più mi intestardivo.

“C’è la crisi Alessia.” E chi se ne frega della crisi!

“Non hai la laurea giusta.”

La laurea l’ho presa per essere libera, non per farmi incastrare dai luoghi comuni.

Se vi faccio questo discorso è per dirvi che non importa dove arriverete, l’importante è provarci, crederci e fare di tutto affinché ciò che desiderate si realizzi.

Con “Amore ai tempi dello stage” volevo lanciare un messaggio. Anche se sono “piccola”, anche se sono sconosciuta ce la farò. Non so se ce l’ho fatta, ma ci ho provato.

E dal primo libro, poi è arrivato il secondo. Forse potrebbe concludersi tutto, forse potrei andare avanti, non lo so. Forse darò sempre e solo una precaria da “Megaditta”, oppure una precaria che scrive libri. L’importante è che io resti la sognatrice di sempre.

E che possa essere così anche per voi.

Dedicato a chi ha un sogno che non lo lascia dormire. A chi non può far altro che inseguirlo.

“In tempi come questi la fuga è l’unico mezzo per mantenersi vivi e continuare a sognare.” H.L. 

Alessia

Annunci

VITA PRECARIA DI GIOVANI TACCHINI

BergamoCari lettori,

un post velocissimo per aggiornarvi. Sono di corsa visti i numerosi eventi che mi attendono per il libro! Sono talmente iperattiva che a volte mi chiedo come faccia ad essere così squattrinata! L’equazione non mi torna!

Comunque, mi ha scritto Angelica Isola, giornalista radiofonica impiegata alla Radiotelevisione svizzera segnalandomi il libro che ha da poco pubblicato.: “IL MURO, Vita precaria di giovani tacchini” (Ed. Fondazione Mario Luzi).

Il titolo è davvero invitante e quindi ho deciso di condividerlo con voi….chissà, magari ci s può trovare qualche spunto per la nostra vita precaria!

Per tutto il resto vi aggiornerò a breve. Posso solo dirvi per ora che vi aspetto a Seriate alle 20.30  per la presentazione di Amore ai tempi dello stage in collaborazione con la CGIL Bergamo.

A presto!

Alessia