VUOI DELLA MAIONESE? NO C’É CRISI

 Hot dogIo adoro il mondo del lavoro è come gli uomini. Più che cresco e più trovo divertenti (il primo un po’ meno).

Partiamo dal principio che è meglio.

Esiodo scriveva “In principio era il caos” io aggiungo oggi siamo messi pure peggio!

In quest’ultimo mese di assenza ho avuto il piacere di farmi raccontare alcuni colloqui di lavoro Un’esperienza che consiglio a tutti perché vi permette di spanciarvi dalle risate per un costo pari a 3,00 euro (biglietto dell’autobus per arrivare alla sede del colloquio + caffé per svegliarvi e farvi sembrare sul pezzo).

La miglior domanda del momento è senza dubbio “ma non è che dopo: se ne va/ ci lascia a metà contratto/ scappa con la badante etc.?

Ora la miglior risposta sarebbe:li legge i giornali? Ma dove vuole che vada? Ma soprattutto se il contratto è di due mesi, come faccio ad andarmene? Neanche il tempo di sedermi alal scrivania che è già ora di prendere quel poco Tfr maturato e spenderlo in spritz per dimenticare che il giorno dopo sarete di nuovo a spasso!

Suvvia datori di lavoro non arrabbiatevi per la mia ironia, siamo ragazzi (più o meno), abbiamo bisogno di riderci su. E poi basta con questa storia della crisi, la mettete ovunque, segna cognizione di causa.

“Vuoi della maionese nel panino? No c’è crisi!”

Si c’è crisi, ce n’è tanta, così tanta che si fa di tutto per raggranellare quattro spicci ma se vogliamo evitare che da crisi economica si trasformi in crisi emotiva sarà meglio cambiare l’approccio.

Come dice sempre mio papà “A questa crisi ci siete arrivati preparati, vi ho preparato per bene,noi siamo in crisi da anni.”

Ma soprattutto basta con questa storia della flessibilità, perché più che flessibili siamo diventati oggetti al servizio delle poche ore di lavoro che ci vengono concesse dagli dei.

Ragazzi miei io continuo nella mia ricerca di un lavoro, nella scrittura e con i miei mille lavoretti precari, sicura che un giorno le cose andranno meglio.

Vi aspetto a Perugia il 10 Novembre al Festival Umbria Libri 2013

A presto

Vostra Alessia

 

Annunci

4 thoughts on “VUOI DELLA MAIONESE? NO C’É CRISI

  1. sono in Spagna per lo SVE da due settimane e mi sento riavere.
    E’ difficile ricominciare da zero, mi sembra di essere sola, mi mancano i miei affetti, le mie cose, la mia macchina… ma per 9 mesi starò tranquilla.
    Per 9 mesi mi formerò maggiormente nel mio campo di lavoro e non graverò sulla famiglia, perchè il pocket money mensile, nonostante sia una burla, mi basta preciso. Diciamo che non consumo molto 😛
    So che quando sarà tutto finito mi toccherà tornare a casa, anche se tutti mi dicono “trova un buon motivo per restare lì”. Il punto è che non sono pessimista, sono concreta e realista: quante possibilità ho di trovare effettivamente un buon motivo per restare in Spagna? Il buon motivo si chiama lavoro, ed è più probabile possa trovare marito che lavoro.
    Ergo, sto qui, mi muovo, conosco, imparo e cerco, ma con la consapevolezza che probabilmente sarò costretta a tornare all’ovile.
    E poi?
    Intanto mi godo questi mesi, poi si vedrà.
    Tanto ci tocca vivere alla giornata, no?

    • leggere la tua risposta mi fa sentire doppiamente cogliona per aver lasciato il mio SVE in Danimarca… non ritengo sia stata colpa mia,mi ero fidata delle mie sensazioni (che quella specifica struttura ospitante fosse una truffa) ma se non lo fosse stata, almeno sarei anch’io otto mesi tranquilla… forse

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...