“PENELOPE VA ALLA GUERRA”

VeronaOltre2Cari lettori,

oggi colgo l’occasione per ringraziare Oriana Rodella di VeronaOltre che mi/ci ha dedicato questo articolo (vedi fotografia). La mia storia, che poi è anche un po’ la vostra. Nel frattempo, mentre mi delizio nel guardare la mia faccina in un giornale mentre ordino un caffè al bar preparo un nuovo curriculum senza nessun titolo e nessun corso frequentato per candidarmi come gelataia. Mi si è creato “un buchetto” di cinque anni che non so come colmare. Questa faccenda inizia ad assumere una connotazione quasi tragicomica!

Mi sa che Oriana aveva ragione, “Penelope va alla guerra”….

Alessia Bottone

Annunci

8 thoughts on ““PENELOPE VA ALLA GUERRA”

  1. Ciao Alessia, ti seguo da un po’, ho scoperto il tuo blog per caso qualche settimana fa e mi sono subito ritrovata nelle tue parole, e non solo! infatti entrambe viviamo a Verona, entrambe siamo laureate in uno di quei corsi, ai più sconosciuto e, quindi considerato inutile, come relazioni internazionali ed entrambe siamo alla ricerca di un lavoro! A differenza tua però non posso vantare un curriculum d’eccezione, io ho solo vissuto qualche mese in Australia. Leggendo la tua storia un po’ mi consolo e un po’ mi deprimo perché se non lo trovi nemmeno tu un lavoro con il tuo bagaglio di esperienze figuriamoci io, e infatti, da un anno a questa parte non so più cosa inventarmi…intanto oggi farò il giro dei supermercati per propormi come cassiera, e anch’io tolgo dal cv qualsiasi titolo inutile..In bocca al lupo!

    • Ciao, molto piacere!
      Sai penso di trovarmi in questa situazione proprio perché ho troppi titoli e corsi seguiti e non riesco a nasconderli, faccio fatica, mi si creano dei buchi assurdi e quindi se ne accorgono…quindi non riesco neanche a candidarmi per offerte di lavoro diverse. Non so che dire, sinceramente le sto provando tutte, sono fiduciosa, a volte un po’ stanca…speriamo di non essere costrette a partire.
      Se vuoi condividere la tua storia con gli altri puoi scrivermi al mio indirizzo email: alessiabottone@libero.it
      Grazie e in bocca al lupo anche a te!

  2. Alla faccia del buchetto, ma qui tra un pò siamo tutti in situazioni fantozziane!
    Io sono andata a iscrivermi a un concorso (per un tirocinio che forse ci sarà) in Provincia settimana scorsa, meglio che non ti dica le comiche.
    Roba da Amici Miei!
    Un abbraccio
    Marta

  3. Ciao Alessia,
    a quanto pare, il tempo passa ma nessuno di noi ha ancora trovato nulla. E siamo sempre di più,
    Per fortuna esistono blog come il tuo, dove si può parlare di disoccupazione senza il rischio di sentirsi dire che il lavoro c’è e basta cercarlo meglio.
    A me qualcuno (poco saggio, evidentemente) aveva addirittura suggerito di candidarmi per il M5Stelle, così giusto per occupare un pò di tempo. Sono talmente obiettivo e critico nei miei confronti che ovviamente non l’ho fatto. Ma vedendo i “fenomeni” eletti tra i grillini forse forse avrei potuto tentare pure io. Tanto la campagna elettorale l’ha fatta tutta Grillo (tra l’altro, alla grande), i suoi candidati avevano pure il divieto di parlare ai mass-media e la mia fedina penale è pulitissima. Per cui i voti sarebbero arrivati comunque.
    Scherzi a parte, non ci si improvvisa politici così come non ci si improvvisa nessun mestiere senza un minimo di preparazione. Il resto lo fa la buona volontà.
    E poi, ciliegina sulla torta, quel minimo di fortuna per trovare l’occasione giusta al momento giusto.
    Un saluto, amica mia.

  4. Allegri, amici!!
    E’ stato aperto un nuovo ufficio di collocamento: a Domenica Live, su canale 5!!
    Nelle ultime due domeniche hanno trovato lavoro, in poco più di 15 minuti, a due persone: un ragazzo veneto di 18 anni è stato preso da una ditta tedesca, e un signore di circa 45 anni è stato preso da un’azienda della sua città, Padova.
    In entrambi i casi, i datori di lavoro non hanno chiesto un bel niente al neo-assunto: hanno telefonato e nella maniera più semplice che possa esistere hanno comunicato ai due candidati che dall’indomani avrebbero lavorato da loro. Il colloquio? Il curriculum? Ma chi se ne frega?
    Quando ho visto queste scene, ho subito pensato a quei laureati che scrivono sul blog di Alessia e si lamentano di non trovare alcun lavoro: ehi ragazzi, cosa aspettiamo? Scriviamo anche noi a Barbara d’Urso, poi domenica pomeriggio andiamo a fare un bel giretto negli studi Mediaset di Roma e il lunedì mattina avremo già il lavoro!!
    Alla faccia del diploma, della laurea, della preparazione, dell’esperienza. E’ così che va l’Italia…
    L’unica cosa che mi conforta è che quei due disoccupati erano veramente in condizioni di emergenza e spero tanto per loro che le cose ora vadano per il meglio.
    Un saluto a tutti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...