LINK PUNTATA 24/02/2012

1-mattina-in-famigliaCari lettori,

eccovi il link della puntata di stamattina di Uno Mattina in famiglia per chi se la fosse persa. Adesso sono appena tornata a Verona e sono distrutta, ma in treno mi sono messa a pensare. Perché non ho chiesto allo Psicologo se è consapevole del fatto che il mercato del lavoro attuale considera inutile anche la laurea in Psicologia o meglio che i giovani di oggi laureati in psicologia sono considerati inutili. Ma soprattutto i Professori sono consapevoli del fatto che insegnando fino a 80 anni tolgono spazio ai giovani? Qualcuno mi ha scritto oggi dicendomi “Perché non vanno loro a fare i meccanici se è così ben retribuito come lavoro?”. Bella domanda! Io nutro molto rispetto nei confronti della precedente generazione, e temo che questa sia stia trasformando in una guerra fra poveri. E’ anche vero che oggi effettivamente di lavoro ce n’è, e tanto, solo che non è retribuito! Non siate choosy ragazzi, fatelo un po’ di volontariato per la patria! Alla prossima!

Ps: Ho rivisto la puntata e mi sono resa conto che ho detto che ho detto di aver fatto uno stage al Parlamento. Mi correggo subito. Io ho fatto uno stage per una lobby che faceva consulenza per il Parlamento Europeo, quindi ho assistito alle riunioni del Parlamento tutte le settimane, ho lavorato sui documenti Ue e i miei emendamenti sono stati approvati. Ma non ho mai vinto il tirocinio diretto. Ci tengo a precisarlo. Chiedo scusa. Lo stage alle Nazioni Unite invece è vero, per fortuna, visto che è sempre stato uno dei miei sogni sin da ragazzina.

Alessia Bottone

Annunci

2 thoughts on “LINK PUNTATA 24/02/2012

  1. Fossi stata presente ne avrei fatte di domande al mio sempai ( = collega anziano) psicologo!!!! E molte non proprio gentili….
    Concordo con te, il lavoro c’è ma non è retribuito, o se lo è è a cifre ridicole con contratti ancora + ridicoli!!!

  2. E’ facile riempirsi la bocca di parole, quando si guadagna più che profumatamente. Se gl igarba tanto fare il metalmeccanico, perchè non inizia lui ad aprire “le danze”? La verità è un’altra: i vecchi considerano la nostra stessa esistenza come un “disturbo” e un’inutilità, che li priva di fare le cose come più gli aggrada. SIa che si parl idi alti ranghi che di micro situazioni la parola d’ordine è solo una: non se ne vogliono andare

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...