LAUREATI ARTIGIANI

lAUREATI ARTIGIANI

Cari lettori, 

oggi ho il piacere di presentarvi Elisa di Battista e il suo blog “Laureati Artigiani”. Elisa ed io ci siamo conosciute qualche mese fa, nel bel mezzo del caso mediatico “Alessia Bottone e la sua lettera al Ministro Fornero”. MI ha colpito per la sua energia e voglia di fare. Dopo poco tempo ho saputo che anche lei ha iniziato a curare il suo blog personale concentrato sulle storie di giovani laureati che grazie alla passione e alla loro manualità hanno saputo reinventarsi  prendendo strade diverse. Raramente mi appassiono ai blog anche perché il mio mi porta via tantissimo tempo ma “Laureati Artigiani  ha decisamente attirato la mia attenzione, lo trovo estremamente positivo, costruttivo e interessante. Del resto chi di noi in questo periodo così difficile non ha pensato di lasciare tutto e rifugiarsi in un altro mestiere, Paese o addirittura di ritornare all’agricoltura? Detto così sembra uno scherzo, in realtà qualcuno in questo modo è riuscito davvero a ribaltare il suo futuro. Non rubo altro spazio e vi lascio alla lettura del post di Elisa! Alessia Bottone 

Passione, coraggio, voglia di rimboccarsi – anche letteralmente – le maniche. Sono queste le caratteristiche che mi colpiscono quando incontro i protagonisti delle storie che racconto sul blog Laureati Artigiani (per vedere dove sono, ecco la mappa). Sono giovani che escono dall’università e, invece di cercare lavoro in un ufficio, aprono una bottega, imparando i trucchi del mestiere da altri artigiani più anziani o seguendo corsi e scuole ad hoc.  Perché il passaggio dal sapere al fare è una tendenza sempre più in aumento tra i giovani italiani, e il blog è una sorta di esperimento che vuole proprio fotografare questo. I laureati stanno prendendo sempre più coscienza di strade alternative da percorrere rispetto a quelle standard, a cui siamo abituati da decenni. Sicuramente la crisi ci mette lo zampino, ma alla base – per chi sceglie di avviare una propria bottega – c’è sempre una passione innata, una predilezione per la manualità e anche del coraggio imprenditoriale. E poi c’è anche chi, dopo una laurea e anni di lavoro nel proprio settore, sceglie di cambiare vita e di dedicarsi all’artigianato aprendo un proprio laboratorio. E poi la laurea rappresenta un valore aggiunto. Solo per fare qualche esempio, una laurea in Beni Culturali e Archeologia può fornire gli strumenti necessari per conoscere le tecniche tradizionali della lavorazione dei metalli; studi legati all’ambiente tornano utili quando si tratta di avviare attività artigiane legate al riuso e al riciclo; la laurea in Lingue è fondamentale se si intende commerciare con l’estero e avviare contatti con fornitori stranieri; gli studi di Architettura portano competenze legate ai software importanti per svecchiare l’azienda di famiglia; il titolo in Pedagogia conta se all’interno della bottega artigiana si vogliono organizzare corsi di manualità. Qui trovate tutte le interviste. Se volete potete seguirci su Facebook, Twitter (@laureartigiani), G+ e se avete una storia da segnalarci, ecco il form.

Elisa

Annunci

One thought on “LAUREATI ARTIGIANI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...