QUESTA NON É ARTE

arteCari lettori,

oggi pubblico un interessante post per promuovere l’iniziativa di alcuni giovani ragazzi che seguono il blog. Buona lettura. Alessia Bottone

Questa Non E’ Arte nasce quasi tre anni fa da un pomeriggio afoso e tre menti  attive. Ci ritrovavamo sempre in un posto, la classica osteria veneta che quell’estate era diventata un nostro punto di riferimento, frequentata da musicisti, pittori, artisti, si ascoltava buona musica, si parlava di politica e di cultura. Quando varcavi il cancello dell’osteria, ti sentivi magicamente catapultato in un’atmosfera lontana dalla polverosa pianura padana, che richiamava i caffè parigini e l’art nouveau, mescolando ritmi caraibici e le feste musicali underground. Passavamo i nostri aperitivi e le serate a ballare, cantare, condividere le nostre esperienze, le nostre passioni. Ma riuscivamo anche a pensare al nostro futuro, alla musica, all’arte che nel nostro territorio non era completamente valorizzata. E  apprezzata. Così abbiamo pensato di fare di più. Abbiamo deciso di organizzare un evento dove poter unire chi voleva esprimere un proprio pensiero attraverso l’arte e tutti quelli che consideravano l’arte appartenere solo a musei e gallerie perché “noiosa e difficile”. Quindi, un evento artistico per dare spazi a chi non è un professionista (diciamo che ormai è difficile anche solo lavorare, figuriamoci fare l’artista) ma che produce molto, che sente un’esigenza di fare sculture, quadri, musica, un bisogno che nasce dentro. E tutti quelli, che normalmente vengono all’osteria per divertirsi e che sono curiosi di conoscere il mondo e le persone.

Così è nata Questa Non E’ Arte.

Un evento in cui gli artisti possono esprimersi. Dove i pittori possono dipingere o solo portare i loro quadri. Un’occasione dove i musicisti possono esprimere dei messaggi particolari con modalità libere. Nessun vincolo, nessuna costrizione, solo regole personali.

In uno spazio conteso da sculture, performance, disegni, fotografie, video’. Il messaggio che noi cerchiamo di portare avanti è che Questa Non E’ Arte non è una mostra. No, noi non vogliamo copiare qualcosa che esiste già. Vogliamo realtà e concretezza. Vogliamo fare in modo che chi passa in osteria sia catapultato nella realtà artistica, che abbia la possibilità di parlare e relazionarsi con l’autore, che possa collaborare alla stessa opera dell’artista. E a volte non serve un pennello. Basta una parola. Perché, sapete, il veneto è sempre stato visto come una locomotiva economica, si è contraddistinto per la capacità di crescere e di svilupparsi industrialmente. Quello che noi abbiamo scoperto grazie a Questa Non E’ Arte è l’entusiasmo e la voglia di portare avanti iniziative artistiche, è la voglia di farsi sentire, di raccontare, di costruire delle esperienze e di riappropriarsi di alcuni spazi. E proprio perché noi vogliamo raccontare e stimolare una crescita che non sia solo economica, dopo due anni è nato il blog (http://www.questanonearte.com)  per poter diffondere esperienze e creare coscienza. Perché siamo convinti che il futuro dipenda da noi e solo noi possiamo influenzarlo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...