MANCANO LE ISOLE: HAI RAGIONE SABINA!

Ciao Alessia, avevo letto di te sui giornali, ma non avevo collegato la tua persona a quel link che mi inviò una ragazza che conosco, tempo fa, forse proprio in quei giorni. Le promisi che, appena avuto tempo, avrei letto con calma di che si trattava e che, come lei mi chiedeva, ti avrei scritto. Ed eccomi qua. Leggo di Italia, di lavoro, di assenza di lavoro, di criteri di valutazione dei curricula, di fughe/ritorni, di domande… capisco perché quella ragazza ha pensato a me. io sono precaria. La mia storia è diversa, meno ambiziosa forse, meno emblematica e “forte” di alcune che leggo. Sono solo una precaria radicata che vorrebbe tornare nella sua terra a risolvere problemi e a usare conoscenze e competenze acquisite nel tempo.Assolutamente fuori dal mercato, dunque. Non so bene cosa dirti. Né so come è andata avanti la tua storia personale (la mediatizzazione può avere effetti “perversi”). Io sto proprio per trasferirmi per continuare con questa mia (controproducente) iper-specializzazione. Ti saluto, con una sola nota critica: le isole, mancano le isole!!! 🙂 Un abbraccio e, se ti va di leggere pezzi della mia storia, li trovi sparsi sul mio “intimo” blog.

Abbracci,

Sabina

http://singolarecollettivo.blogspot.it/2012/04/irriproducibili_20.html

http://singolarecollettivo.blogspot.it/2011/06/framme

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...